PUBBLICITA' AGGRESSIVA: come combatterla

pubblicità coca cola

La pubblicità commerciale è ormai diventata parte integrante della nostra vita e quotidianamente siamo bombardati dalle continue sollecitazioni pubblicitarie: sulle app degli smartphone, sulle pensiline degli autobus, in superstrada, in tv, sui video che visualizziamo sul pc. La pubblicità commerciale tende ad influire sugli atteggiamenti e sui comportamenti relativi all’acquisto e all’utilizzo di determinati servizi, per questo è importante anche se fastidiosa. La nostra quotidianità è sottoposta a continue manipolazioni e raramente percepiamo la pubblicità come utile e necessaria, anche se spesso abbiamo bisogno di sconti e promozioni su determinati prodotti.  Principalmente l’intensità persuasiva della pubblicità si caratterizza per tre elementi: l’invasività, la ripetitività e l’intrusività.

Per queste motivazioni la definiamo una pubblicità fastidiosa per i consumatori e una forma di comunicazione principalmente imposta. La pubblicità presenta realtà spesso lontane da quelle vere, mantenendo uno stampo suggestivo ma non realistico che incide profondamente sulla reale percezione che i consumatori hanno della realtà. Spesso infatti, i modelli proposti sono carichi di esemplarità e ciò genera una necessità di imitare quei modelli proposti come ideali. Per questa motivazione, la pubblicità non è avvertita semplicemente come un mix di messaggi che invogliano a consumare, ma come una nuova forma di comunicazione.

La pubblicità quindi rappresenta uno specchio distorto che vogliono imporci sulla realtà quotidiana e produce degli effetti che in un certo senso forniscono una visione distorta della pubblicità miscelata alla vita. Sulla base di questi concetti vi presentiamo un nuovo modo di concepire la pubblicità, non più in maniera impositiva, ma in relazione alla libera scelta dell’individuo. Come ben sapete, Tazbau non obbliga a visualizzare i suoi annunci pubblicitari, ma realizza servizi che sono utili sia alle aziende che ai consumatori. Infatti L’informazione pubblicitaria non viene veicolata attraverso molti canali e in maniera invasiva, ma  il consumatore stesso che sceglie di fruirne per trarne vantaggio. Infatti l’utente sa di poter guadagnare se visiterà il sito www.tazbau.com e se cliccherà sugli annunci pubblicitari presenti nella pagina.

Il consumatore di Tazbau è decisamente un destinatario consapevole, che sceglie volontariamente di visitare la pagina e cliccare sugli annunci, perché sa di poter guadagnare ad ogni click. Non ci credete? Leggete i post precedenti su Tazbau e collegatevi al link per capirne il funzionamento. Difendetevi dalla pubblicità aggressiva con Tazbau e scegliete voi cosa cliccare e guardare