Tazbau le origini

Molti di voi si saranno chiesti dell’origine del termine Tazbau e oggi siamo qui per scoprire come mai sia stato scelto questo nome per il progetto. Tazbau è una traslitterazione del termine cinese Dazibao, un grande manifesto murale utilizzato durante la rivoluzione culturale cinese dal 1965 al 1969. Questi “giornali speciali” di differenziano rispetto ai comuni giornali perché sono scritti a mano in caratteri molto grandi e ciò rappresenta un vantaggio innegabile di maggiore leggibilità. Nel periodo dei tempi dinastici e in seguito all’aumento progressivo dell’alfabetizzazione, venivano utilizzati come mezzo di informazione e di propaganda.

Per la precisione nel maggio 1966 un’insegnante dell’Università di Pechino (Nie Yuanzi) nel tentativo di criticare il presidente dell’Università, affisse un dazibao. Questo suo gesto provocatorio fu l’inizio dell’affissione dei Dazibao, riconosciuti pubblicamente anche dalle istituzioni. Infatti la Costituzione cinese dava ai cittadini il lasciapassare per scrivere e attaccare manifesti personali garantendo in questo modo la possibilità di manifestare il personale pensiero. Nonostante l’iniziale libertà di pubblicazione però, periodicamente le istituzioni sancivano il divieto provvisorio di affissione e spesso nascevano discussioni fomentate dall’entusiasmo della popolazione.

Dopo il periodo Maoista i cittadini continuarono ad appendere Dazibao ma non vi furono più contenuti politici che potessero essere ammessi. L’unica eccezione fu rappresentata dal periodo della contestazione studentesca del Sessantotto, durante la quale i manifesti cartacei percorrevano i muri indicando una chiara opposizione politica. Tutta la stoia Dei Dazibao ci è stata utile per comprendere l’importanza della promozione pubblicitaria, e di come ognuno abbia il diritto di pubblicizzarsi.

Per questo motivo abbiamo dato la possibilità alle imprese e alle aziende di promuoversi attraverso il nostro mezzo di informazione, unico nel suo genere. Se crederete nel progetto smetterete di affidarvi ad agenzie pubblicitarie costose e inizierete a pensare al futuro attraverso nuovi occhi, gli occhi di una pubblicità buona, ecologica ed efficace